Emorroidi

Per saperne di più

Emorroidi

Il plesso emorroidario è costituito da una ricca rete vascolare venosa sostenuta dal tessuto connettivo elastico e da fasci muscolari che provenienti dallo sfintere interno, mantengono in sede la mucosa e la sottomucosa. Esso è posto all’interno del canale anale ed è utile al mantenimento della fine continenza fecale. Le emorroidi vengono comunemente distinte in emorroidi interne, cioè poste nella parte del canale anale rivestita dalla mucosa insensibile (oltre alla linea pettinea), ed esterne, nella zona cutanea in cui si avvertono le sensazioni dolorose.  La malattia insorge quando le emorroidi interne prolassano, quando cioè si portano all’esterno ed è classificata in base all’entità del prolasso, al sanguinamento o alla periodicità dell’episodio.
Le emorroidi interne di primo e secondo grado possono essere trattate in ambulatorio con la legatura elastica. Tramite la linea di anoscopi e rettoscopi diagnostici è possibile avere una visione ottimale del canale anale e del retto.